diagnosi medico

06/03/2024

Stipsi: l’importanza di rivolgersi ad un medico

Benessere intestinale

Una diagnosi corretta, per un trattamento sicuro ed efficiente

La stipsi è un disturbo molto diffuso: colpisce in Italia 13 milioni di persone, di cui 9 milioni sono donne. Ma per quanto comune e apparentemente conosciuta, essa viene spesso sottovalutata: si tende a non rivolgersi al proprio medico, ma piuttosto a ricorrere a rimedi fai-da-te, senza nemmeno la certezza che ce ne sia bisogno.

Sei davvero stitico?

La prima valutazione diagnostica riguarda dunque la verifica della presenza o meno della condizione di stipsi.
Molte persone percepiscono una sensazione generale di costipazione, hanno difficoltà a defecare e magari non lo fanno quotidianamente, spesso hanno anche dolore addominale o disagio associato a senso di pesantezza.
Ma questi sintomi, da soli, non sono sufficienti per giustificare il ricorso a rimedi fai-da-te, per facilitare il transito intestinale.
Sono infatti sintomi che possono essere associati ad altri disturbi intestinali, come la Sindrome del Colon Irritabile ad esempio, oppure semplicemente la conseguenza di una dieta disordinata, o non ben ponderata per le esigenze del tuo organismo. Forse non sapevi che la comunità scientifica ha stabilito che una persona soffre di stipsi cronica solo se si verificano 3 condizioni (secondo i criteri chiamati di Roma III):

  • il fenomeno si protrae nel tempo
  • negli ultimi 3 mesi devono sussistere almeno 2 delle seguenti situazioni: feci dure / sensazione di evacuazione non completa
  • meno di 3 evacuazioni a settimana.

Possibili cause

Solo il Medico ha gli strumenti e la competenza per fare una diagnosi appropriata e individuare le possibili cause della stipsi. 
Determinare l’esatta causa di origine è il primo passo verso l’individuazione di una terapia mirata ed efficace.
La stipsi può dipendere da fattori non patologici quali:

  • dieta incongrua,
  • scarsa attività fisica,
  • gravidanza.

Oppure può essere conseguente a specifiche patologie: rivolgersi al Medico è necessario soprattutto quando la stitichezza perdura ormai da diverso tempo e quando insorge improvvisamente o si accompagna ad altri sintomi (dolori addominali, sanguinamento, astenia, famigliarità per il tumore del colon o febbre).

clismalax bg 1 clisma lax clistere monouso

Stitichezza acuta?

Clisma Lax è un clistere evacuativo monouso indicato nel trattamento breve della stitichezza acuta.

Articoli correlati

Altri approfondimenti che potrebbero interessarti

motilita intestinale
Benessere intestinale

Motilità intestinale

La stitichezza è un disturbo molto comune. È determinata dal passaggio scarso (meno di tre evacuaz...